Maneskin, la foto del bicchiere rotto “assolve” Damiano dall’accusa di cocaina in diretta tv

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 24 Maggio 2021 10:02 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2021 10:02
Maneskin, la foto del bicchiere rotto "assolve" Damiano dall'accusa di cocaina in diretta tv

Maneskin, la foto del bicchiere rotto “assolve” Damiano dall’accusa di cocaina in diretta tv (Foto da video)

La foto del bicchiere rotto assolve Damiano David dei Maneskin. I francesi di Paris Match lo avevano accusato di aver sniffato cocaina in diretta tv durante l’Eurovision Song Contest. Il frontman della band italiana (che ha vinto il concorso canoro) aveva subito detto di essersi piegato sul tavolo perché c’era un bicchiere rotto.

Era così sicuro di sé che aveva dato disponibilità a fare il test antidroga. Per smentire di aver consumato droga così, in diretta televisiva. Invece le immagini integrali, mandate in onda a Che tempo che fa, fanno vedere i cocci di vetro sul tavolo e ai piedi del tavolo.

Maneskin, la foto del bicchiere rotto

Le immagini andate in onda a Che tempo che fa (tratte dalla versione integrale del video) mostrano dei frammenti di vetro sotto al tavolino. Tavolino vicino al quale erano seduti i Maneskin nella lunga attesa prima del verdetto. Una foto che sembra confermare la versione di Damiano e della band.

Sulla stessa lunghezza d’onda il comunicato ufficiale dell’European Broadcasting: “Siamo consapevoli della speculazione che circonda il video dei vincitori italiani dell’Eurovision Song Contest nella Green Room. La band ha fortemente smentito le accuse di consumo di droga e il cantante in questione si sottoporrà a un test antidroga volontario una volta arrivato a casa. Il test è stato richiesto da loro ma non è stato possibile organizzarlo nell’immediato.

La band, il loro management e il capo della delegazione ci hanno informato che nella Green Room non erano presenti droghe e ci hanno spiegato che un bicchiere era rotto al loro tavolo ed era stato ripulito dal cantante. L’EBU può confermare che il vetro rotto è stato trovato dopo un controllo in loco. Stiamo ancora esaminando attentamente i filmati e aggiorneremo con ulteriori informazioni a tempo debito”.

I francesi di Paris Match chiedono la squalifica dei Maneskin

Tutto nasce da un articolo di Paris Match. I francesi chiedono la squalifica del gruppo italiano. In quel modo vincerebbe la seconda qualificata. Cioè una francese.”La polemica si sta già gonfiando a Rotterdam”, scrivono i francesi che continuano: “Damiano David, il cantante del gruppo italiano Måneskin ha aspettato… mentre prendeva la cocaina all’angolo di un tavolo. Sulle immagini trasmesse in diretta televisiva e che ora circolano sui social – si legge ancora -, si vede chiaramente il futuro vincitore inclinare la testa e compiere un movimento molto significativo senza che nessuna sostanza sia visibile sullo schermo. Il batterista del gruppo Ethan Torchio – sottolinea ancora Paris Match – sembra accorgersi della presenza della telecamera e lo avverte con una gomitata. Troppo tardi per evitare lo scandalo”.

Poi la domanda: “Lui e il suo gruppo possono essere squalificati?” E questo, si fa notare nell’articolo, “darebbe alla francese Barbara Pravi la vittoria”.

Damiano David vuole fare il test antidroga: la versione del bicchiere rotto

Damiano ha detto che farà il test antidroga. “Polemiche sterili. Senza senso. La cosa bella è che neanche poteva sembrare. Mi sono abbassato sul tavolino, ma le mani erano in vista. Sono davvero stupito. Io non uso droghe”.

Damiano si sottoporrà al test volontario ”dopo l’arrivo a casa. Questo è stato richiesto da loro ma non ha potuto essere immediatamente organizzato dall’EBU. La band, la loro direzione e il capo della delegazione ci hanno informato che non erano presenti droghe nella Green Room e hanno spiegato che un bicchiere si era rotto al loro tavolo ed è stato pulito dal cantante. L’EBU può confermare che il vetro rotto è stato trovato dopo un controllo in loco”, si legge ancora nel comunicato ufficiale della band.

A rincarare la dose ci pensa anche la compagna di band Victoria: “Non abbiamo mai fatto uso di stupefacenti, tantomeno in diretta tv. Per fugare ogni dubbio abbiamo anche chiesto di sottoporci al test: noi siamo contrari alle droghe”.