Margaret Lamberty lasciata morire in ospedale: “Medici non hanno fatto nulla”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Maggio 2014 20:10 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2014 20:10

LONDRA – Margaret Lamberty è morta dopo 3 giorni di agonia in ospedale per un coagulo di sangue non curato. La donna, 45 anni e madre di 4 figli, è rimasta per 3 giorni in una corsia dell’ospedale del North Staffordshire, in Gran Bretagna, senza che i medici facessero nulla. Questo il caso di malasanità denunciato dai figli della donna, che sostengono come i medici abbiano ignorato i suoi problemi di salute.

Simone Nocentini su il Gazzettino riporta la storia apparsa sul The Mirror:

“Questa foto, scattata dai familiari, testimoniano la sofferenza della donna, svenuta sul pavimento a causa dei dolori, ignorata da tutto il personale medico del North Staffordshire, in Inghilterra, che non le hanno voluto somministrare degli antidolorifici”.

Laura, la figlia di Margaret, ha raccontato ai media:

“Mia madre è stata trattata in modo orribile, è stata lasciata in una corsia dell’ospedale per 3 giorni, prima di morire a causa del dolore straziante. E’ stato terribile, la cosa peggiore che abbia mai visto in vita mia. Abbiamo detto ai medici molte volte che mia madre soffriva di coaguli di sangue, ma hanno fatto finta di non sentire”.

Margaret Lamberty lasciata morire in ospedale: "Medici non hanno fatto nulla"