Mario Monti al museo della Shoah di Gerusalemme: “Commovente e sconvolgente”

Pubblicato il 9 Aprile 2012 23:23 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2012 23:23

Mario Monti e la moglie nel Memoriale della Shoah di Gerusalemme (foto LaPresse):

GERUSALEMME – “Commovente e sconvolgente”: al termine della visita al Memoriale della Shoah a Gerusalemme, il premier Mario Monti ha definito così quanto visto.

Il premier Mario Monti ha visitato stamane insieme alla moglie Elsa il museo che rende omaggio alle vittime della barbarie nazista. E nella sala della Rimembranza ha ravvivato la ‘fiamma eterna’ che resta sempre accesa in ricordo dei sei milioni di ebrei morti nell’Olocausto. Nel pomeriggio Monti proseguira’ il suo tour mediorientale con un’ultima tappa in Egitto.

“L’Italia rinnova il suo impegno a tenere viva nella societa’ civile la consapevolezza contro ogni insorgere di antisemitismo”. Quste le parole usate da Mario Monti nel messaggio lasciato sul libro d’onore degli ospiti dello Yad Vashem, il memoriale della Shoah a Gerusalemme.

“Con profonda emozione e rispetto”, ha scritto ancora Monti, “ho reso omaggio alla forza e al coraggio del popolo ebraico e alla sua storia millenaria, in particolare all’inumana tragedia dell’Olocausto”. “La memoria – ha aggiunto – parli alle nuove generazioni affinche’ tragedie del genere non si ripetano piu'”. E poi ha concluso: “Tragedia, memoria, speranza: come ci insegna l’inno nazionale di Israele”.