Marte, dune di sabbia pietrificate…come in canyon Usa FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2015 17:06 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2015 17:06

ROMA – Dune di sabbia pietrificata che ricordano quelle dei canyon degli Stati Uniti. La scoperta arriva da Marte, dove il rover Curiosity lo scorso agosto ha fotografato le spettacolari dune del pianeta rosso. Il Jet Propulsion Laboratory della Nasa ha pubblicato le foto, spiegando che le dune di pietra sovrastano uno strato di sedimenti di argilla che è stata depositata in quello che una volta era un ambiente in cui era presente acqua.

L’importanza di queste formazioni scoperte sul monte Sharp, e che i ricercatori hanno chiamato unità Stimson, riguarda l’evoluzione del pianeta. La forma e l’orientamento delle dune infatti mostra la direzione in cui soffiavano i venti che le hanno plasmate.

Da quando ha cominciato l’arrampicata sul monte, Curiosity ha raccolto molte prove dei cambiamenti subiti dall’ambiente marziano, a partire dagli strati di fango ora pietrificato alla base del monte Sharp, che dimostrano l’antica esistenza di acqua nell’area. La presenza di sabbia e di dune in passato nella stessa zona aggiunge un nuovo tassello per costruire il ritratto del giovane Marte.

L’immagine delle dune di pietre è stata ottenuta combinando le fotografie che la fotocamera MastCam ha scattato il 27 agosto 2015. Da allora Curiosity si è spostato di 94 metri a sud. Ma le dune sono ancora accessibili al rover e non sarà difficile raggiungerle di nuovo e perforarle.

(Credit Photo: Nasa/Jpl)