Matteo Renzi a San Francisco: tour Usa inizia da Stanford University FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 settembre 2014 12:36 | Ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 12:37

ROMA – La Stanford University è la prima tappa di Matteo Renzi per il suo tour negli Stati Uniti. Il premier italiano, accompagnato dalla moglie Agnese Landini, ha partecipato a una cena organizzata dal presidente dell’università John Hennessy e ha rivolto un breve saluto agli ospiti.

La giornata di Renzi prevede una serie di incontri nella Silicon Valley, che si svolgeranno a partire dalle 17 del 22 settembre ora italiana: il presidente del consiglio incontrerà gli italiani che hanno aperto start-up in California, quindi visiterà la sede di Twitter, dove incontrerà l’amministratore delegato Dick Costolo e la sede di Yahoo!, dove incontrerà l’amministratore delegato Marissa Mayer.

In agenda anche un incontro con gli alunni e gli insegnanti della Scuola Internazionale Italiana di San Francisco. Il 23 settembre invece Renzi sarà a New York, dove parteciperà al vertice dell’Onu sull’ambiente.

Massimo Gaggi sul Corriere della Sera scrive:

“Ma, al di là dell’ufficialità dei discorsi, già nella cena di ieri nell’accademia di Palo Alto, Renzi e il team di esperti di hi-tech di Palazzo Chigi che lo ha seguito in California, hanno cominciato a tessere rapporti con gli imprenditori presenti. Perché alla cena ristretta di Stanford, oltre a due ex segretari di Stato, Condoleeza Rice e George Schultz, erano presenti alcuni italiani e italo-americani che ricoprono ruoli-chiave nel mondo hi-tech della “West Coast”.

Su tutti il direttore finanziario di Apple, Luca Maestri, il “numero due” Amazon, Diego Piacentini e Doug Leone, importante partner di Sequoia Capital, la “corazzata” del “venture capital”. Origini genovesi, Leone si è dimostrato molto interessato a conoscere i termini della battaglia in corso sulla riforma del lavoro e l’articolo 18. E anche molto preparato sulla vittoria appena conseguita dal Genoa sulla Lazio”.

(Foto Ansa)