Matteo Renzi, Festa Unità Bologna FOTO: “Non accetto lezioni da tecnici Prima Repubblica”

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 settembre 2014 17:56 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2014 12:02
Matteo Renzi: "Non accetto lezioni dai tecnici della Prima Repubblica"

Matteo Renzi: “Non accetto lezioni dai tecnici della Prima Repubblica”

BOLOGNA – Matteo Renzi sale sul palco della Festa dell’Unità a Bologna e se la prende con chi lo critica, soprattutto in materia economica:

“Finora i tecnici ci hanno detto che è finita la luna di miele. A noi ci porta bene ma c’è una parte di esperti del paese, cresciuta all’ombra della prima repubblica incapace per 20 anni di leggere Berlusconi, non ha anticipato la crisi e ora ci spiega che gli 80 euro sono un errore. Ma non accettiamo lezioni”.

Una “strigliata” che sembra indirizzata in prima battuta a Massimo D’Alema che qualche giorno fa aveva criticato le scelte del governo, a suo dire inefficaci.

Per quanto riguarda le riforme, dice:

La riforme non sono, “come ha sostenuto qualcuno, inutili, insignificanti, anzi uno scandalo, noi portiamo avanti, sia pure con modifiche, la legge elettorale e la riforma costituzionale, dimostriamo che la politica sa decidere”. 

Il premier è arrivato alla Festa in anticipo, già domenica mattina, annunciando una piccola rivoluzione all’interno del Partito democratico: “Venerdì faremo la segreteria nuova. Per la riorganizzazione del partito c’è una questione nazionale”. Toni entusiastici con i militanti del Pd:

“Non sono le perle che fanno la collana è il filo, e il filo siete voi: il più grande partito in Europa, considerato uno speranza in tutta Europa, deve lasciarci i brividi, deve darci una responsabilità, insieme dobbiamo cambiare l’Europa, questo tipo di Europa la possiamo fare soltanto se il Pd fa il suo mestiere”.

(Foto Lapresse).