Mauro Padovani e suo marito, aggressione omofoba in Belgio: sprangate dai vicini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 agosto 2018 8:25 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2018 8:25

GAND – Mauro Padovani ha postato su Facebook le foto di se stesso e il marito Tom Freeman coi volti insanguinati: il fumettista italiano residente in Belgio, che ha denunciato alle forze dell’ordine e sui social di essere stato aggredito nei giorni scorsi insieme al marito da vicini di casa che già in passato avevano avuto nei loro confronti atteggiamenti omofobi aggressivi. Il pestaggio è avvenuto nella loro casa di Gand [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Padovani ha denunciato sui social altre recenti aggressioni ai danni di coppie omosessuali in Belgio. Molte le attestazioni di solidarietà alle vittime sulla pagina facebok del disegnatore.

Il fumettista e il marito hanno raccontato di essere stati attaccati dai loro vicini di casa, per l’esattezza una coppia che abita nell’appartamento sopra il loro, con una spranga di ferro. Stando al racconto fornito agli investigatori e ripreso dai giornali belgi, ad aggredire per prima sarebbe stata la vicina, alla quale si è unito poi il marito. Dagli sputi agli insulti, la lite è presto degenerata nell’aggressione vera e propria.

Le ferite riportate hanno reso necessario l’intervento dei medici e una corsa all’ospedale: i colpi non hanno risparmiato la testa, mentre per il marito di Padovani i medici hanno riscontrato due vertebre schiacciate.

Mauro Padovani e suo marito Tom Freeman, aggressione omofoba in Belgio: sprangate dai vicini

Mauro Padovani e suo marito, aggressione omofoba in Belgio: sprangate dai vicini (foto Facebook)