Medio Oriente colpito dalla tempesta di sabbia: le foto della Nasa

Pubblicato il 20 Marzo 2012 14:48 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2012 14:59

ROMA – A partire dallo scorso 16 marzo, una forte tempesta di sabbia ha imperversato in Medio Oriente interessando la Siria orientale e il nordovest dell’Iraq, con forti venti associati al transito di un fronte freddo.

Spostandosi rapidamente verso sudest, la tempesta ha colpito l’Iraq centro-meridionale, compresa Baghdad, dove la visibilità è scesa fino a 200 metri e la temperatura massima, con i forti venti da nordovest, di soli 12 gradi, ben 8 sotto media, e il Kuwait, con visibilità anche qui scesa a meno di 200 metri.

Arabia Saudita, Bahrain, Qatar ed Emirati Arabi sono stati coinvolti tra la notte di sabato 17 e domenica 18. Lunedì è stato infine il turno del sud dell’Arabia Saudita e dello Yemen, in quest’ultimo vi sono state cancellazioni di voli all’aeroporto della capitale Sana, dove la visibilità è rimasta per molte ore intorno ai 200 metri.

La Nasa, con lo spettroradiometro Modis montato sul satellite Terra ha scattato delle immagini della tempesta di sabbia: