Meteo, maltempo ovunque: pioggia, neve, acqua alta, Ischia e Procida isolate

Pubblicato il 31 Ottobre 2012 20:18 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2012 20:19

ROMA – Il maltempo continua a colpire la penisola col suo carico di piogge, rovesci, tempeste, neve e gelo. Ischia e Procida isolate per il mare a forza 8, temporali e allagamenti in diverse aree della provincia romana, soprattutto verso le coste, acqua alta a Venezia in salita fino a 130-140 centimetri sopra il limite. In questa notte di Halloween l’allerta è massima a causa della nuova intensa perturbazione atlantica che sta investendo il Paese mossa dalla ” depressione di Halloween”, attualmente tra le Baleari e il Golfo del Leone, in spostamento verso Est.

TEMPESTA GOLFO NAPOLI Sono isolate per le avverse condizioni meteo-marine le isole di Ischia e Procida nel Golfo di Napoli. Una violenta tempesta con forti venti da scirocco si e’ abbattuta sulle due isole e sull’intero Golfo di Napoli. Tutti i collegamenti con Napoli e viceversa sono stati sospesi. Particolarmente colpita dal vento di scirocco e da una mareggiata la baia dei Maronti sul versante sud dell’ isola d’Ischia. La protezione civile della Campania poco fa ha confermato lo stato di attenzione fino alle 12 di giovedì. Decine di chiamate ai Vigili del Fuoco per la pioggia intensa caduta a partire dalla tarda mattinata di mercoledì su Napoli e provincia. Circa 50 le richieste di soccorso giunte al centralino a partire dalle 12 per caduta di alberi e di pezzi di cornicione. In Via Pigna è stato segnalato uno sprofondamento.

VENTO SRADICA GAZEBO E ALBERI A CAPRI Numerosi interventi dei Vigili del Fuoco a Capri  su tutto il territorio dell’isola ed in particolare sulle strade provinciali. Nella zona alta di Tiberio sono stati messi in sicurezza alcuni alberi di alto fusto abbattuti dal vento. Danni anche nella zona dei Due Golfi. In traversa Croce il vento ha sollevato un gazebo di un’abitazione. La struttura metallica e’ caduta su un’abitazione sottostante senza provocare feriti perché in quel momento non c’era nessuno.

SCUOLE CHIUSE A MESSINA E SAPONARA Allerta meteo, nelle prossime 24-36 ore, a Messina e provincia. Lo conferma la protezione civile di Messina che ha inviato un bollettino meteorologico al Comune perché sono previsti forti temporali e possibili mareggiate. Il commissario straordinario di Palazzo Zanca, Luigi Croce, dopo un vertice alla Protezione civile ha disposto la chiusura per mercoledì delle scuole materne ed elementari di Badiazza e via Molino Bordonaro. Le altre scuole sono state aperte. Chiuse anche le scuole a Saponara (Me) dove nel novembre scorso c’è stata un’alluvione che ha causato danni ingenti e la morte di tre persone.

NUBIFRAGIO ROMA SUD, ALLAGAMENTI AD ANZIO Allagamenti in seminterrati e ai piani terra ad Anzio per il forte nubifragio che si sta abbattendo sulla cittadina balneare. Dalle 16 decine di persone che abitano ad Anzio hanno tempestato il 115, il centralino dei vigili del fuoco per richieste di soccorso: scantinati, giardini, ma anche molti bagni al pianterreno. Le cattive condizioni del mare non aiutano la situazione poiché l’impianto fognario non riesce a smaltire il grande quantitativo d’acqua. Situazione difficile, ma ancora nessuna grave emergenza ad Ostia, dove l’acqua ha superato i 10 centimetri.

VENEZIA, ACQUA ALTA SOPRA I 110 CM PER 15 ORE Venezia si appresta a vivere una difficile notte di acqua alta: il fenomeno raggiungera’ una massima di 140 cm. sopra il medio mare, poco prima della mezzanotte, ma la marea rimarrà sopra il metro e 10 per oltre 15 ore consecutive. E’ la previsione fatta dai tecnici nel corso di una conferenza dei servizi tenutasi in Comune per fare il punto della situazione. Il centro maree del Comune ha confermato la massima di 140 cm per ore 23.45 di stasera; una misura che a Venezia non viene raggiunta dalla marea dalla vigilia di Natale del 2010, quando la laguna arrivo sopra lo zero mareografico per 144 cm. Da quel momento e fino alla successiva punta di circa 125 cm prevista domani alle ore 11 la marea – è stato spiegato – rimarrà sopra quota 110 per quindici ore, fino a mezzogiorno di domani. Proprio in ragione di questo fenomeno, classificato come ‘marea eccezionale’, sarà rafforzato il numero di agenti della polizia municipale operativi in centro storico, supportati anche da imbarcazioni; sara’ attivata la sala operativa sia del Centro Maree che della Protezione civile comunale ed i volontari di Protezione civile saranno presenti con alcune squadre a Mestre, in Centro storico e nelle isole. Gli operatori di Veritas provvederanno a installare e disinstallare i percorsi su passerella in base all’altezza delle maree, considerando che oltre i 120 cm. le assi devono essere tolte perché tendono a galleggiare e diventano inservibili. Questo significa che i passaggi pedonali su passerelle non saranno garantiti o saranno ridotti dalle 22 di questa sera sino alle ore 4 di domattina.

NEVE IN LIGURIA Nevica in maniera consistente nelle zone montuose della Liguria, in particolare in Valbormida,in provincia di Savona. Inoltre, il forte vento ha creato problemi a livello del mare. I vigili del fuoco sono stati impegnati nel pomeriggio per rimuovere tegole pericolanti e alberi a Spotorno e in altri paesi liguri. La Protezione Civile di Regione Liguria e Comune Genova hanno prorogato l’allerta 1 di altre 12 ore, fino alle ore 12 di domani. Temperature in picchiata.

50 PERSONE SFOLLATE A BORGHETTO VARA Cinquanta persone sono state fatte sfollare stamani dalle proprie abitazioni a Borghetto Vara, il Comune dello spezzino che venne duramente colpito durante l’alluvione dello scorso anno. L’ordinanza dell’ amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Vincenzi è scattata a seguito dell’allerta 1 diramato dalla protezione civile regionale, che rimarra’ in vigore fino alle 12 di domani.

LIVORNO, SOSPESI TRAGHETTI PER LE ISOLE ELBA E CAPRAIA Ancora disagi a causa del maltempo e del mare mosso soprattutto per i collegamenti con le isole. Oggi da Livorno non e’ partito il traghetto diretto a Capraia, mentre il traghetto ‘Moby Wonder’, in arrivo dalla Sardegna, si è fermato a Piombino (Livorno) saltando lo scalo di Livorno. Disagi anche all’Elba dove il traghetto ‘Marmorica’ ha saltato la corsa del pomeriggio rimanendo fermo a Portoferraio (Livorno). Al momento le condizioni meteomarine prevedono un’ onda di due metri e mezzo con 29 nodi di vento da est, ma la Capitaneria di porto di Livorno avvisa che sono in peggioramento, e che l’allerta meteo rimane attiva almeno fino a domani mattina.