Migranti sgambettati, Zaid e padre arrivano in Germania FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Settembre 2015 17:09 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2015 17:10

ROMA – Osama Abdul Mohsen e suo filgio, il piccolo Zaid sono finalmente arrivati in Germania. I due profughi erano diventati famosi per essere stati sgambettati dalla reporter ungherese Petra László  durante la loro fuga verso l’Europa, nei pressi della città ungherese di Roszke. Per quel gesto la donna, pur lavorando per una tv vicina all’estrema destra ungherese, è stata licenziata.

Ora Osama e Zaid che ha solo 7 anni, sorridono nelle foto che circolano sui social. I due hanno raggiunto la loro meta in Germania dove li attendeva parte della famiglia tra cui l’altro il fratello più grande di Zaid, arrivato in Germania otto mesi fa tramite un barcone arrivato in Italia. Osama ha intanto dichiarato di non aver perdonato il gesto della reporter: “Mio figlio – ha detto Osama Abdul Mohsen – dopo lo sgambetto ha pianto per due ore”.