“Milan contro il razzismo”: maglia dei calciatori rossoneri pro-Boateng

Pubblicato il 6 Gennaio 2013 17:49 | Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio 2013 17:49

MILANO, STADIO GIUSEPPE MEAZZA “SAN SIRO” – Questo pomeriggio il Milan è sceso in campo per il riscaldamento pre partita contro il Siena con una maglia speciale contenente una scritta anti razzista (Ac Milan contro il razzismo).

Questa iniziativa è stata fortemente voluta dal presidente Silvio Berlusconi, dalla società e dalla squadra. Tutto il Milan ha voluto esprimere la massima solidarietà nei confronti di Kevin Prince Boateng, bersagliato da ululati razzisti nel corso della partita contro la Pro Patria. 

Il Milan ha vinto 2-1 contro il Siena.
  MILAN (4-3-3): Abbiati 6.5, Abate 5.5, De Sciglio 6, Acerbi 5, Constant 6.5 (18′ st Antonini 5.5), Montolivo 5, Ambrosini 6, Nocerino 4.5 (10′ st Bojan 6.5), Boateng 6, Pazzini 5.5, El Shaarawy 6. (1 Amelia, 59 Gabriel, 4 Muntari, 14 Strasser, 16 Flamini, 19 Niang, 28 Emanuelson, 36 Cristante). All. Allegri 6.

SIENA (4-4-2): Pegolo 6.5, Neto 6, Paci 6, Felipe 5, Angelo 5, D’Agostino 5 (25′ st Bolzoni 5.5), Vergassola 6, Del Grosso 6, Valiani 6 (35′ st Paolucci 6.5), Rosina 6 (13 st Reginaldo 5), Bogdani 5. (12 Farelli, 5 Coppola,  15 Dellafiore, 16 Verre, 17 Belmonte, 21 Rodriguez, 22 Contini, 33 Rubin, 70 Mannini). All. Iachini 5.5.

Arbitro: Calvarese 5.5.    Reti: nel st 22′ Bojan, 35′ Pazzini (R), 42′ Paolucci.    Angoli: 5-3 per il Milan.    Recupero: 1′ e 3′.    Ammoniti: Angelo, Ambrosini, Felipe, Neto per gioco falloso, Del Grosso, Pazzini, Vergassola per gioco non regolamentare.    Spettatori: 30.404

I GOL:    

– 22′ st: bel cross di Boateng per Bojan che, di testa, porta in vantaggio il Milan,

– 35′ st: Pazzini trasforma un rigore fischiato dall’arbitro per un fallo in area di Felipe sullo stesso Pazzini.

– 42′ st: gol della bandiera del Siena firmato da Paolucci che di testa batte Abbiati.

"Milan contro il razzismo": maglia dei calciatori rossoneri pro-Boateng

“Milan contro il razzismo”: maglia dei calciatori rossoneri pro-Boateng (LaPresse)