Milano, Bros decora facciata della chiesa. Ma fedeli fanno rimuovere il murales

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Gennaio 2015 16:59 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2015 16:59

MILANO – Il parroco deve fare i conti con una brutta facciata? E Bros, noto graffitaro milanese, decide di regalargliene una nuova di zecca. Don Giuseppe Grampa, 72 anni, gradisce ma i fedeli insorgono e il murale viene rimosso. Succede a Milano sulla facciata della Chiesa San Pio X, in via Villani, nei pressi del Politecnico.

La curiosa vicenda è stata raccontata sul Corriere della Sera. “Bros avrebbe anche potuto contattarmi e avanzare la proposta di rifacimento…”, osserva don Grampa che dal canto suo non era comunque dispiaciuto della trovata.

Fosse stato per me – si giustifica il prete – quell’opera, quella trovata, ognuno la chiami come vuole, magari l’avrei anche tenuta. Ma ho il dovere di ascoltare i parrocchiani e l’ho fatta cancellare. Ciò non toglie che la facciata sia brutta e brutta rimanga”.

Ma l’artista non se l’è presa e anzi afferma soddisfatto.

 “Il mio è stato un gesto forte che mi permette di dare una sferzata alle proposte manieristiche che campeggiano ormai da anni”.

E il riconoscimento artistico è arrivato anche dal noto critico d’arte Alessandro Riva, che si è detto piacevolmente colpito dalla performance: 

“Le chiese non sono intoccabili, ecco l’ultima trovata di Bros”

Milano, Bros regala facciata nuova a don Grampa. Ma i fedeli fanno rimuovere il murales

Milano, Bros regala facciata nuova a don Grampa. Ma i fedeli fanno rimuovere il murales