Milano, volantino omofobo davanti liceo: “Gay infettano mondo con le malattie” FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2018 16:08 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2018 16:08

MILANO – “Gay c’è poco da essere pride”. Questa scritta è apparsa davanti al liceo Leonardo Da Vinci di Milano. La scuola, nei giorni scorsi aveva organizzato un’assemblea che aveva come tema i diritti lgtb e le malattie trasmissibili come l’Aids.Contro l’assemblea, undici docenti avevano scritto ai genitori.

Il testo del manifesto è stato reso noto dal Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli. Nel testo si parla di “come infettare il mondo con un mare di malattie legate ai comportamenti omosessuali” e di un “orribil e episodio” che fanno tornare d’attualità le “spinte fasciste e reazionarie che preoccupano tutte e tutti” .

A parlare è il presidente Sebastiano Secci che, sul sito dell’associazione, ha aggiunto: “Dipingere la comunità Lgbt come un gruppo di ‘untori’ vuole proprio aumentare la diffidenza e il discredito nei nostri confronti agli occhi della collettività. Noi non ci stiamo. Il nostro movimento lavora da decenni per diffondere una cultura della sessualità libera e responsabile, lavorando con dedizione per informare tutti i cittadini sulle infezioni sessualmente trasmissibili che, spiace doverlo ricordare nel 2018, a differenza degli omofobi, non discriminano in base all’orientamento sessuale”.

Milano, volantino omofobo davanti liceo: "Gay infettano mondo con le malattie" FOTO

Milano, volantino omofobo davanti liceo: “Gay infettano mondo con le malattie”