“Mio figlio disabile chiuso in lager”. Papà contro scuola

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Novembre 2015 11:14 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2015 11:15

ROMA – C’è una foto che sta girando nelle ultime ore sui social network e che getta un’ombra sullo stato del sistema scolastico italiano. È quella pubblicata da un padre di un bimbo disabile che frequenta la scuola elementare Pirgotele di Casal Palocco, alla periferia sud di Roma.

L’immagine ritrae il bambino su una carrozzina rinchiuso in quella che dovrebbe essere l’aula di sostegno e che ha invece tutto l’aspetto di uno sgabuzzino. Una finestrella, di quelle che in genere si trovano negli scantinati, una scrivania disordinata, una stufetta e un materasso appoggiato al muro.

“Arrivo a scuola di mio figlio senza preavviso e trovo davanti ai miei occhi questo lager”, si sfoga papà di Alessio su Facebook, “Aiutatemi ad urlare il nome di Alessio affinché anche lui abbia una stanza decorosa, pulita ed accogliente e a far in modo che non perda la sua dignità di bambino”.

L'uomo è andato a prendere il figlio a scuola, la Pirgotele di Casal Palocco, senza preavviso e lo ha trovato in una sorta di sgabuzzino.

Il post del papà su Facebook