Mondiali 2018, disegna ad 8 anni album figurine che non può comprare FOTO: la Panini lo premia

Pubblicato il 3 luglio 2018 16:38 | Ultimo aggiornamento: 3 luglio 2018 16:40
Mondiali 2018, disegna ad 8 anni album figurine che non può comprare4

Mondiali 2018, disegna ad 8 anni album figurine che non può comprare

SAN PAOLO – Pedro è un bambino brasiliano di 8 anni che vive a Bauru, un comune nello stato di San Paolo. La sua famiglia [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] è povera e non si può permettere spese oltre quelle che sono le priorità, come quella per comprarsi l’album Panini del Mondiale di Russia 2018.

Pedro non si è però dato per vinto ed ha deciso di prendere carta e colori e si ècreato il suo album delle figurine. Ne ha disegnate 126 sulle 682 che prevede l’album.  Le sue figurine sono assolutamente uniche e speciali, il piccolo si è fatto prendere dalla fantasia e ha reinterpretato e ridisegnato gli stemmi delle nazionali e le grafiche. Si è trattato di un lavoro certosino e divertente allo stesso tempo.   

Pedro è stato ripreso mentre disegnava i suoi campioni e le immagini sono finite su Twitter. Le immagini sono quindi arrivate anche alla Panini che, sempre su Twitter, ha fatto una promessa al piccolo Pedro: “Contattaci, abbiamo una sorpresa per te”.
“È una bella storia quella di Pedro, questo nostro giovanissimo collezionista brasiliano, anche se un po’ triste perché parla di povertà” ha dichiarato Antonio Allegra, direttore Mercato Italia della Panini. “Ci ha però colpiti di più l’aspetto creativo: questo ragazzino si è inventato un qualcosa per inseguire il suo sogno. Abbiamo così deciso di dargli in premio una raccolta completa sui Mondiali in Russia. Quindi avrà tutte le figurine ‘vere’ da collezionare. Anche se, avendo visto i suoi bei disegni, per certi versi siamo noi della Panini che vorremmo una copia della sua speciale collezione!”
“Questa vicenda conferma che, in Italia e in tutto il mondo, le figurine continuano a suscitare un grande fascino in grandi e piccini. Crediamo che sia per l’insieme delle sensazioni: avere una bustina chiusa in mano, scoprire aprendola se si ha vinto o si ha perso, trovare il giocatore mancante e poi inserirlo in questo piccolo scrigno delle meraviglie che è l’album, oppure portarlo sempre con sé. Questa è la magia delle figurine” ha concluso Allegra. Pedro ha quindi ricevuto il suo regalo: una raccolta completa con tutte le squdre e i giocatori impegnati in Russia.