foto notizie

Monte Giano, cade prima neve e riappare la scritta “Dux” FOTO

scritta-dux-monte-giano

ANTRODOCO – Con la prima neve ricompare la scritta Dux sul Monte Giano nel comune di Antrodoco, in provincia di Rieti. La parola è stata ricavata da pini secolari, tagliati in modo particolare dalla Scuola Allievi Guardie Forestali di Cittaducale nel 1939.

Lo scorso agosto però, la cima della montagna è andata in fiamme. Ora, grazie alla prima nevicata, è tornata nitida e ben leggibile la scritta “dux”. A documentarlo alcune foto postate dagli utenti su Instagram. Fino a qualche giorno fa la scritta si distingueva, ma non chiaramente come nel passato: gran parte della lettera “u” (scritta “V” alla latina) e della lettera “x” erano andate in fiamme ed apparivano marroni, anziché verdi.

l’incendio che aveva distrutto 20mila pini, era scoppiato da un pentolone usato per bollire i pomodori. Oltre al devastante danno ambientale, molti nostalgici hanno sottolineato anche la perdita di un’opera fascista considerata un monumento.

Casapound, il movimento di estrema destra che si rifà esplicitamente al fascismo, aveva annunciato di volerla ripristinare. “La storia non si cancella”, aveva detto il presidente di Casapound Italia, Gianluca Iannone.

La gigantesca scritta ‘Dux’ era ovviamente un omaggio a Benito Mussolini. Casapound aveva concluso: “Quella scritta ha superato indenne 70 anni di antifascismo militante, non consentiremo che venga cancellata dal gesto imprudente di uno sciocco”.

To Top