Napoli, strisce pedonali “per canguri”

Pubblicato il 6 Giugno 2012 1:45 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2012 1:26
Piazza_degli_Artisti_strisce_pedonali_1

Piazza degli Artisti a Napoli

NAPOLI – A Napoli sono arrivate anche le strisce pedonali “per canguri”. A chiamarle così Gennaro Capodanno del Comitato Valori collinari che ha scritto a Blitz quotidiano denunciando:

“Nonostante le segnalazioni già pervenute al riguardo circa anomalie e disfunzioni, le strisce pedonali hi-tech, realizzate con laminato elastoplastico, che dovrebbero durare almeno due anni, e che sono costate complessivamente 2,5 milioni di euro, continuano ad essere installate nelle strade di Napoli con molta approssimazione e superficialità. In questi giorni sono state poste anche in piazza degli Artisti nel quartiere collinare del Vomero”.

E ancora: “Purtroppo nella circostanza si è verificata una situazione estremamente incresciosa oltre che pericolosa per i passanti. Infatti le strisce pedonali si fermano in mezzo alla carreggiata, ad oltre due metri di distanza dal marciapiede. Delle due l’una: o i pedoni una volta arrivati al termine delle strisce tornano indietro, senza poter attraversare o si attrezzano a fare un bel salto a mo’ di canguri, laddove non vogliano correre il rischio di essere travolti da un’automobile o da un motorino, stante appunto l’assenza delle strisce pedonali nell’ultimo tratto”.