Nepal, neonato estratto vivo dalle macerie 82 ore dopo il terremoto FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Aprile 2015 20:40 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2015 20:43

KATHMANDU –  Un neonato di soli quattro mesi è stato estratto vivo dalle macerie di un palazzo nella valle di Kathmandu, capitale del Nepal, colpito, sabato 25 aprile, da un terremoto di magnitudo 7.9 della scala Richter. 

Il piccolo è stato trovato ancora vivo sotto i calcinacci del palazzo in cui viveva a Bhaktapur, una delle città storiche della valle di Kathmandu, da una squadra di soccorritori franco-nepalesi. Ha resistito per 82 ore sotto le macerie. Il bimbo è stato ricoverato in ospedale con diverse ferite, ma no è in pericolo di vita.

Sono più di dieci i team di soccorso stranieri arrivati a Kathmandu per assistere i militari nepalesi in una corsa contro il tempo per salvare i superstiti ancora intrappolati sotto gli edifici crollati. Diverse persone, oltre al neonato, sono state trovate ancora vive martedì 28 aprile.

(Foto da Kathmandutoday.com)