New York: prega per moglie malata di cancro, crocifisso cade e gli amputa gamba

Pubblicato il 29 Ottobre 2012 14:42 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2012 14:42

NEW YORK – Pregava tutti i giorni davanti al crocifisso per la guarigione della moglie affetta di cancro; lei guarisce, lui in segno di ringraziamento va a pulire il crocefisso della chiesa, che cade e gli mozza una gamba. I medici decidono di amputargliela sotto il ginocchio e lui chiede alla parrocchia un risarcimento di 3 milioni di euro. Ma la chiesa è disposta a dargliene solo 7mila.

Protagonista di questa vicenda al limite dell’incredibile è David Jimenez, pizzettiere di New York. Ha pregato per mesi davanti al grande crocefisso della chiesa di San Patrizio a Newburgh, New York, per la moglie Delia malata di cancro.

Quando lei è guarita, ha deciso di prendersi l’impegno di pulire la statua del crocifisso, in segno di riconoscenza. Ma il Cristo, proprio mentre David lo stava lucidando, si è staccato dal piedistallo e gli è crollando addosso, maciullandogli una gamba. I medici hanno quindi deciso di amputargliela sotto il ginocchio.

Così, il signor Jimenez ha fatto causa alla chiesa di San Patrizio, chiedendo un risarcimento di 3milioni di euro. Il parroco ha però detto di aver raccolto dalla congregazione 7mila dollari per Jimenez e la sua famiglia.