New York, Ishmael Brinsley uccide due poliziotti: “Vendetta per Brown” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Dicembre 2014 8:03 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2014 14:05

NEW YORK – Due agenti della polizia di New York sono stati ammazzati – freddati con due colpi di pistola – nella notte tra sabato e domenica 21 dicembre mentre si trovavano nella loro vettura, impegnati in una esercitazione a Brooklyn. Sono stati ammazzati da un afroamericano, Ishmael Brinsley, 28 anni, per vendicare l’uccisione di Michael Brown.  Brinsley aveva annunciato il crimine su Instagram pubblicando la foto di una pistola con questa didascalia: “Hanno preso uno dei nostri, prenderò due dei loro. “

I due poliziotti sono stati identificati come Wenjian Liu e Rafael Ramos. Liu si era sposato appena un paio di mesi fa, mentre Ramos ha un figlio di 13 anni.  “Non hanno nemmeno avuto il tempo di reagire. Sono stati semplicemente assassinati”, ha detto il capo della Polizia di New York, William Bratton.

Secondo una prima ricostruzione  l’aggressore ha sparato ai due agenti e poi si è sparato alla testa nei pressi di una stazione della metro verso la quale era fuggito per scappare dalla polizia.

Negli ultimi tempi negli Stati Uniti avevano suscitato accese polemiche le decisioni del Gran Giurì di non incriminare i poliziotti, in entrambi i casi bianchi, ritenuti i responsabili dell’uccisione dei due ragazzi di colore Brown (ucciso da un agente a Ferguson) e Garner (morto nella stessa New York dopo essere stato soffocato da un poliziotto).

Le immagini dei due agenti e di Ishmael Brinsley. I colleghi salutano i corpi che vengono portati via (foto Ansa)