Nicola Campolongo ucciso e bruciato a 3 anni: le foto dei funerali

Di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 febbraio 2014 14:36 | Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2014 14:36

CASSANO ALLO IONIO (COSENZA) – Palloncini e confetti bianchi sono stati lanciati all’uscita dalla chiesa di San Francesco a Cassano allo Ionio per dare l’ultimo saluto al piccolo Cocò Campolongo, il bambino di tre anni ucciso e bruciato insieme al nonno, Giuseppe Iannicelli, ed alla compagna di quest’ultimo.

Il feretro di Cocò, avvolto da orchidee bianche, e del nonno, sono giunti prima a casa della famiglia Iannicelli dove si sono fermati per poi raggiungere la chiesa dove si è svolto il rito funebre. Il corteo era accompagnato anche da una banda musicale che ha suonato musiche allegre, così come è tradizione in occasione dei funerali di bambini.

Lungo il corteo funebre, la mamma di Cocò, Antonia Iannicelli, ha continuato a stringere tra le mani la foto del figlio. Giunti in chiesa si sono poi vissuti momenti di grande commozione e dolore. Nella chiesa di San Francesco c’erano anche il padre, le due nonne e lo zio del bambino, che sono attualmente detenuti nel carcere di Castrovillari, ai quali è stato concesso di partecipare ai funerali. Al momento dell’incontro di tutti i familiari del bimbo e di Giuseppe Iannicelli ci sono stati pianti continui e scende di profondo dolore. Ai funerali, oltre ad una nutrita presenza delle forze dell’ordine, hanno partecipato centinaia di persone. A Cassano allo Ionio è stato rispettato anche il lutto cittadino proclamato dal Comune.

Le foto del funerale (Ansa)