Nicole Minetti prossimamente… Sarà un po’ infermierina e molto sexy

Pubblicato il 13 settembre 2012 16:29 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2012 16:38

MILANO – Il futuro per Nicole Minetti riserva due ruoli: sexy e infermierina, un cocktail tipicamente berlusconiano. Sexy perché la vedremo presto sui cartelloni stradali, “interprete” di una pubblicità per una marca di lingerie, di biancheria intima. Lo “scoop” è della rivista Chi (il vero organo ufficiale del berlusconismo, secondo molti). È un’altra di quelle che Dagospia definisce “morte di fama”, Melita Toniolo, a confermare la notizia, dicendosi furiosa perché il contratto da testimonial per quella marca di intimo era suo, e la Minetti glielo avrebbe soffiato.

È un anno, del resto, che la Minetti fa le prove generali, facendosi trovare sempre “in tiro” dagli obiettivi dei fotografi, che la immortalano in incontri probabilmente non casuali per le strade di Milano, qualche volta addirittura in consiglio regionale. Dall’esplosione mediatica dell’affaire-Ruby l’ex igienista dentale fa notizia ogni volta che esce di casa. Un presidio delle pagine dei giornali e dei siti, specialmente nella sezione fotografica, che si è intensificato nella lunga estate, che l’ha vista esibire le sue forme (e la sua disponibilità extralarge di tempo libero) sulle spiagge di gran parte del litorale centro-settentrionale.

“Fatica” non sprecata perché i giornali dicono che ha preso il posto di Belen Rodriguez, raro prodigio di sensualità e paraculaggine argentina, come nuovo sogno proibito degli italiani. Da qui all’essere su tutti i cartelloni in mutande e reggiseno il passo è breve.

Ma d’altro canto la ragazza (nata 27 anni e mezzo fa a Rimini) ha anche un’immagine politica da raddrizzare un po’. Così si spiega il “progetto-infermierina”: la Minetti è “pronta a diventare l’angelo custode” dei bambini in cura al Fatebenefratelli di Milano. È la conclusione di una visita mattiniera al reparto di Pediatria, su invito del direttore Luca Bernardo.

L’ufficio stampa della Minetti spiega che

“il professore le ha illustrato i progetti già realizzati e quelli da realizzare: dal centro per il disagio giovanile al laboratorio di creatività, dal centro di diabetologia infantile al polo pediatrico cittadino. E Minetti ha deciso di iniziare “a breve” a collaborare per realizzarli”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other