Nigeria, chiude bocca con lucchetto al figlio che piange e poi lo uccide (foto)

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 26 febbraio 2014 17:18 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2014 15:09

ROMA – Un padre nigeriano di 30 anni è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso suo figlio di soli quattro anni. Chris Elvis ha prima chiuso con un lucchetto le labbra del figlio Godrich che non smetteva di piangere, e lo ha picchiato a sangue fino ad ucciderlo.

Elvis si è giustificato dicendo che il figlio era un “Ogbanje”, ossia un “figlio del male”. dopo averlo ucciso con calci e pugni, ha bruciato il corpo con un ferro caldo e lo chiuso in un contenitore di plastica. 

La madre del bambino, una volta tornata a casa ha trovato il figlio morto ed ha chiamato la polizia. Gli agenti hanno arrestato l’uomo che, al momento dell’arresto si è finto matto senza ottenere però successo.

Il Daily Mail pubblica un’immagine del figlio con il lucchetto in bocca. La foto è altamente sconsigliata ad un pubblico sensibile: 

 

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other