Nuova truffa: finto bebè in auto per evitare rimozione da passo carrabile FOTO

di Alberto Francavilla e Filippo Limoncelli
Pubblicato il 13 Marzo 2015 11:39 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2015 11:42

ROMA – Una nuova truffa, o perlomeno noi non l’avevamo mai vista: il trucco del finto bimbo per non farsi portar via la macchina dal passo carrabile. Il carro attrezzi, infatti, non può prendere in carico un’auto se ha il sospetto che dentro possa esserci un bebè in una culla. Siamo a Roma, rione Trastevere: a Piazza in Piscinula, sul passo carrabile situato davanti a un garage, c’è una Peugeot 307, di colore grigio. Sta lì da tante, troppe ore (almeno una intera notte). Il proprietario del garage è bloccato, non può uscire. Allora chiama il carro attrezzi e la polizia Municipale.

Sia il mezzo che gli agenti della polizia Municipale (sezione I Trevi) arrivano sul posto ma…c’è un ma. All’interno dell’auto infatti c’è un passeggino e nel passeggino la copertina è tirata su. Sotto c’è un bozzo: potrebbe essere un bambino, o forse no. Impossibile stabilirlo da fuori, vigili e carro attrezzi non hanno potere di intervento in questi casi. Solo i vigili del fuoco potrebbero intervenire, forzando lo sportello o rompendo un vetro. Il proprietario dell’auto forse questo lo sa. Sa che ci vorrà del tempo prima che quella macchina gli venga portata via.

La procedura non ammette deroghe: gli agenti in loco hanno le mani legate, chiamano la centrale operativa per risalire al nome del proprietario. E il proprietario viene rintracciato prima che arrivino i pompieri: quando arriva, si scusa per il disagio (!) e dice che lui e la donna che lo accompagna (forse la moglie) erano all’ospedale Fatebenefratelli (situato sull’Isola Tiberina, proprio di fronte) con il figlio. E dice anche che il passeggino non era messo volutamente in quella posizione. Motivazione del passeggino in macchina: “Mi avevano detto che c’era il rischio me lo rubassero, quindi l’ho lasciato lì”. Se c’era tutto questo timore, non sarebbe stato meglio metterlo nel bagagliaio e non in bella vista, a portata di ladro?

Morale della favola: il proprietario dell’auto si ritrova con l’auto (non rimossa) e una multa da 28,70 euro più altri 13,88 euro se non la paga entro 5 giorni…poteva andargli decisamente peggio. FOTO ESCLUSIVE BLITZQUOTIDIANO.