Orte-Mestre, basta con i morti della Romea, Del Rio rifletta

di Redazione LadyBlitz
Pubblicato il 23 Settembre 2015 8:05 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2015 8:18
Orte-Mestre, petizione per chiedere autostrada al Governo

Petizione “Basta morti sulle strade”

ROMA – Chiedere al Governo di costruire l’autostrada Orte-Mestre, questo il contenuto della petizione lanciata su Change.org, rivolta al ministro Delrio, in questi giorni chiamato a decidere su un progetto infrastrutturale che metterebbe in sicurezza la viabilità della E45 e della E55 “Romea”, due tra le statali più pericolose d’Italia. Secondo quanto riportato da VeneziaToday:

“Il maxi progetto non ha incontrato il favore del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio ed è stata definitivamente eliminata dal programma di Governo”.

I sostenitori della petizione chiedono perciò che venga riconsiderata la decisione di accantonare il progetto  autostradale, salvando la vita a centinaia di persone.

“La Romea è una delle strade più pericolose d’Italia, ci sono cinque incidenti al giorno – si legge su Change.org – e ha un indice di mortalità più che doppio rispetto alle altre statali. Ma non è solo fatalità – continua il testo, che punta l’indice contro le condizioni delle strade – la E45 è stata pensata negli anni ‘60, quando le automobili erano molto più piccole rispetto a quelle di oggi, ed è larga in media da 13 a massimo 18 metri, molti meno dei 25 che la legge prevede”.

Questi due tratti di strada sarebbero dovuti diventare un nuovo corridoio di viabilità autostradale, la Orte-Mestre. Secondo il progetto che risale al 2001, l’autostrada sarebbe dovuta essere un nuovo collegamento tra il Nord e il Sud del nostro Paese. L’opera però è sempre rimasta solamente un’ipotesi e, anzi, rischia di scomparire del tutto.

Per chiedere al Governo di mettere in sicurezza la vita dei viaggiatori, la petizione evidenzia i benefici e i possibili vantaggi che la realizzazione di quest’opera comporterebbe. La manutenzione ordinaria e straordinaria attuale costano allo Stato più di 100 milioni di euro l’anno, ma non garantiscono la risoluzione delle criticità strutturali; mentre il progetto di costruzione della Orte-Mestre potrebbe essere sovvenzionato in project-financing, con pochi costi per le casse pubbliche.

“Ogni giorno le cronache dei giornali riportano il bollettino di morti e feriti per gli incidenti che si verificano sulla E45: padri e madri di famiglia, bambini, lavoratori. La statale è denominata “Strada Maledetta”, per le migliaia di incidenti che si verificano ogni anno su questa tratta. Lo stesso accade sulla E55, la “Romea” – recita il testo della petizione, che in conclusione si chiede – Quanti incidenti dovranno ancora accadere prima che si possa viaggiare sicuri su queste strade?”.

PER FIRMARE LA PETIZIONE CLICCA QUI.