Oscar 2013. Vince Argo di Ben Affleck, 4 statuette per Ang Lee (Foto)

Pubblicato il 25 Febbraio 2013 8:36 | Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2013 9:02

LOS ANGELES – “Argo” di Ben Affleck ha vinto l‘oscar 2013 come “miglior film”, ma a sbaragliare è stato Ang Lee con “Life of Pi” che ha conquistato 4 statuette tra cui quella come miglior regista. Altro trionfo agli oscar è stato quello di “Les Miserables“, che ha vinto 3 statuette con Ann Hathaway “miglior attrice non protagonista”.

L’Oscar come migliore sceneggiatura originale è andato a Quentin Tarantino che ha esaltato la qualità dei testi in gara in questa edizione: ”E’ stato l’anno delle grandi sceneggiature”.

A parte “Life of Pi“, “Argo” e “Les Miserables“, nessun film ha toccato quota tre statuette. Solo due quelle assegnate al plurinominato “Lincoln“, tra cui, come largamente previsto, l’Oscar come “migliore attore” andato a Daniel Day Lewis per la sua straordinaria interpretazione. L’attore è l’unico nella storia ad avere vinto tre volte nella categoria più importante.

Un Oscar importante anche per ‘Il lato positivo‘ che ha visto trionfare la giovane Jennifer Lawrence, inciampata sul palco al momento di ritirare la statuetta come “migliore attrice protagonista”. L’Oscar per il “migliore attore non protagonista” invece è andato, per la seconda volta in tre anni, e sempre grazie a un film di  Quentin Tarantino, a Christoph Waltz, per ‘Django Unchained‘, dopo averlo vinto anche per ‘Inglorius Bastards‘.

Migliore film d’animazione ‘Brave’, migliore film straniero l’austriaco ‘Amour’.

Ecco tutti i vincitori dell’85° edizione degli Oscar consegnati stasera al Dolby Theatre:

– Miglior Film: Argo

– Miglior Regista: Ang Lee per Vita di Pi

– Miglior Attore protagonista: Daniel Day-Lewis per Lincoln

– Miglior Attrice Protagonista: Jennifer Lawrence per Il Lato

Positivo

– Miglior attore non protagonista: Christoph Waltz per Django

Unchained

– Migliore Attrice Non Protagonista: Anne Hathaway per Les

Miserables

– Miglior Sceneggiatura Originale: Quentin Tarantino per Django

Unchained

– Miglior Sceneggiatura Non Originale: Chris Terrio per Argo

– Miglior film d’animazione: Brave – Ribelle di Mark Andrews e

Brenda Chapman

– Miglior documentario: Searching for Sugar Man di Malik

Bendjelloul e Simon Chinn

– Miglior film Straniero: Amour di Michael Haneke

– Miglior Colonna Sonora: Mychael Danna per Vita di Pi

– Miglior Canzone: Skyfall’ di Adele Adkins e Paul Epworth, da

Skyfall

– Miglior Fotografia: Claudio Miranda per Vita di Pi

– Migliori Effetti Speciali: Bill Westenhofer, Guillaume

Rocheron, Erik-Jan De Boer e Donald R. Elliott per Vita di Pi

– Migliori Costumi: Jacqueline Durran per Anna Karenina

– Miglior Trucco e acconciatura: Lisa Westcott e Julie Dartnell

per Les Miserables

– Miglior cortometraggio: Curfew di Shawn Christensen

– Miglior cortometraggio documentario: Inocente di Sean Fine e

Andrea Nix Fine

– Miglior cortometraggio d’animazione: Paperman di John Kahrs

– Miglior sonoro: Andy Nelson, Mark Paterson e Simon Hayes per

Les Miserables

– Miglior montaggio sonoro: ex aequo Paul N.J. Ottosson per Zero

Dark Thirty e Per Hallberg e Karen Baker Landers per Skyfall-

Miglior Montaggio: William Goldenberg per Argo

– Miglior Scenografia: Sarah Greenwood (production design),

Katie Spencer (Set Decoration) per Lincoln

(Foto LaPresse)