Ospedaletto Lodigiano, volto di Mussolini sui manifesti del 4 novembre FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Novembre 2019 13:33 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2019 13:33
volto mussolini ospedaletto lodigiano

Nel cerchio il volto di Mussolini apparso sui manifesti

ROMA – In occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate che si celebra oggi 4 novembre per ricordare la vittoria del nostro Paese nella Prima guerra mondiale, in tutta Italia sono in programma delle celebrazioni. 

Ad Ospedaletto Lodigiano, paese di circa duemila abitanti in provincia di Lodi, alla vigilia della festa il sindaco ha pubblicato un manifesto in cui appare il volto di Benito Mussolini.

Eugenio Ferioli, questo il nome del primo cittadino del paesino, ha deciso di utilizzare delle stampe realizzate nel 1937, ossia in pieno Ventennio, le uniche a suo dire che ricordassero tutti i volti dei caduti ospedalettesi durante la Grande guerra.

Il manifesto è stato scelto dal presidente della locale Associazione reduci e combattenti: il sindaco lo ha poi scannerizzato e ne ha fatto affiggere 15 copie Tanti cittadini hanno però storto il naso quando si sono visti Mussolini sui manifesti

Qualche manifesto è stato strappato, altri hanno deciso di chiamare il sindaco per protestare. Il questore e il prefetto sono stati avvisati da qualcuno che ha voluto lamentarsi più in alto. A questo punto il sindaco, un ex Dc al suo terzo mandato senza alcuna tessera di partito ed eletto per una lista civica, è stato costretto a spiegare l’accaduto: Ferioli ha subito respinto l’accusa di “apologia di fascismo“, spiegando che voleva puntare sul fatto che quel manifesto sarebbe l’unico in possesso dell’Amministrazione che rappresenta tutti i caduti di Ospedaletto. Il sindaco ha poi aggiunto che durante le celebrazioni che si terranno oggi in paese, si scuserà pubblicamente con i suoi concittadini. 

Fonte: Fanpage

volto mussolini ospedaletto lodigiano

Nel cerchio il volto di Mussolini apparso sui manifesti