Palermo, alla Vucciria centinaia in strada per la movida FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Maggio 2020 11:22 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2020 11:22
palermo movida in strada

Palermo, alla Vucciria centinaia in strada per la movida (foto Ansa)

PALERMO – Alla Vucciria, il mercato di Palermo diventato uno dei luoghi più frequentati della movida, la sera di lunedì 18 maggio si è tornati come ai vecchi tempi, prima della emergenza coronavirus.

Assembramenti di giovani e meno giovani, molti dei quali non a distanza di sicurezza e privi di mascherine protettive, così come prevede il Dpcm e l’ordinanza del presidente della Regione.

Folla davanti ai locali, presi d’assalto senza le misure precauzionali per contrastare il contagio previste dalle disposizioni che da oggi hanno dato il via libera alla riapertura anche di bar e ristoranti.

Proprio qualche giorno fa il sindaco Leoluca Orlando, predicando cautela ai palermitani e illustrando le iniziative dell’amministrazione comunale in vista delle riaperture commerciali, aveva dichiarato che alle prime violazioni delle regole, sarebbe stato pronto a chiudere nuovamente tutto per non vanificare il lavoro fatto finora nel contrasto al virus.

Palermo, movida in strada: i gestori temono chiusure

“Io tutto il pomeriggio con il metro in mano a studiare gli spazi e investire soldi per formare e responsabilizzare i dipendenti e i clienti e succede questo” spiega Francesco Carnevale, presidente dell’associazione dei commercianti di via Roma.

“Se non si reagisce subito gli imprenditori che cercavano di adeguarsi si lanceranno in questo disastro e poi sarà troppo tardi. Cosa si dirà adesso? Chiude tutto, movida untrice? L’unica soluzione è affidare gli spazi ai locali e responsabilizzarli. Suolo pubblico gratuito e obbligo in capo ai locali di vigilare o transennare tutto e militarizzare”.

Su Facebook, Daniele Giacone scrive:

“Caro Sindaco…. Ma i controlli dove sono? Altro che 1 metro di distanza. Assembramenti a gogò. Io come altri commercianti non possiamo richiudere le nostre attività x colpa di una massa di persone che per farsi l’aperitivo non rispetta le regole. L’amministrazione comunale e ordine pubblico facciano il loro lavoro. Ovvero controlli” (fonte: Ansa, Balarm.it).

palermo-movida-strada-ansa

Ansa

palaermo movida in strada1

Foto Ansa