foto notizie

“Il palpeggiatore di Bologna”, pagina Facebook con migliaia di “mi piace”

BOLOGNA – Ha raccolto più di duemila ‘Mi piace’ in poco tempo, ma anche diverse critiche, la pagina creata su Facebook e intitolata al Palpeggiatore di Bologna. Chi l’ha aperto scrive di voler “ironizzare” sull’aggressore seriale di giovani ragazze sulle cui tracce sono da alcuni giorni le forze dell’ordine. Molti però non capiscono cosa ci sia da ridere o da sorridere su un fatto che costituisce reato, su chi, da giorni, terrorizza ragazze e giovani donne che camminano sole per strada per andare a scuola o per uscire dal lavoro.

Gli identikit del giovane biondo diffusi su stampa e web campeggiano su sfondi di opere d’arte e nella spiegazione della pagina la si definisce il “Giusto tributo al leggendario Palpeggiatore dalle caratteristiche fattezze, che con le sue mirabolanti peripezie fa sognare grandi e piccini”. Diversi i commenti polemici che accusano gli autori di scherzare su una vicenda seria. “Se a voi sembra divertente: provatelo a chiedere alla ragazza che ha ricevuto un pugno in faccia! Provatelo a chiedere alle ragazze che sono state intimorite e seguite, a quelle che adesso non si sentono libere di tornare a casa…vergognoso!”, si legge tra l’altro. Secondo altri commenti sui social network ci sarebbe un interesse eccessivo per la vicenda, come se fosse montata dai media.

palpeggiatore-bologna

To Top