Paolo Sorrentino, il generatore automatico di scene: “Una contorsionista maori albina canta…” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2015 12:25 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2015 12:25

ROMA – “Una modella bielorussa meticcia canta Ciao amore ciao nel giardino botanico tropicale di una casale nobiliare, e nella scena successiva scatarra nella camera da letto damascata di un’ambasciata monegasca”: questa una delle tante scene prodotte dal “generatore automatico di scene del prossimo film di Sorrentino”.

Generatore prodotto dal sito libernazione.it e che, con sarcasmo, coglie le caratteristiche soprattutto degli ultimi due film di Sorrentino (La grande bellezza a Youth) per proporre nuove scene al limite dell’assurdo. Proprio come Sorrentino insegna.