Parigi, ostaggi negozio kosher salvi perché si erano chiusi nella cella frigo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Gennaio 2015 10:48 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2015 10:48

PARIGI – Si sono salvati restando chiusi in una cella frigorifera alcuni degli ostaggi dell’ipermercato kosher (ebraico) di Porte de Vincennes, Parigi, sequestrati venerdì 9 gennaio da Amedy Coulibaly, 32 anni.

Sono stati nascosti lì da un dipendente del negozio, Lassana Bathily, che in questo modo ha salvato loro la vita. Tra i sei c’era anche un bimbo piccolo, tenuto avvolto dalla madre per essere protetto dal freddo.

Gli ostaggi sono riusciti a nascondersi dopo che Coulibaly aveva ucciso a sangue freddo gli altri quattro clienti dell’ipermercato.

(Foto Lapresse)