Pavlos Fyssas, ultras Livorno ricordano rapper ucciso da Alba Dorata: “Un rivoluzionario non può morire”

di Antonio Sansonetti
Pubblicato il 26 settembre 2013 17:20 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2013 17:20

LIVORNO – “Ena epanastatis den pe thainei pote – Pavlos Zeis”, “Un rivoluzionario non può morire – Pavlos vive”: così gli ultras della curva del Livorno hanno ricordato Pavlos Fyssas, il rapper Killah P., antifascista ateniese di 34 anni ucciso a coltellate dai neonazisti di Chrysi Avghi, Alba Dorata.

La scritta sullo striscione è in alfabeto greco:

ΕΝΑ EΠΑNAΣTATΗΣ ΔEN ΠE ΘAINEI ΠOTE – ΠAΥLO ZEIΣ

Pavlos Fyssas, ultras Livorno ricordano rapper ucciso da Alba Dorata: "Un rivoluzionario non può morire"

Pavlos Fyssas, ultras Livorno ricordano rapper ucciso da Alba Dorata: “Un rivoluzionario non può morire”