Poliziotti Usa, foto con arrestato nero come fosse una preda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2015 13:09 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2015 13:09

CHICAGO – Un uomo di colore forse arrestato ed esibito come fosse una preda da due poliziotti bianchi di Chicago, negli Stati Uniti. Lingua fuori dalla bocca e corna da cervo in testa, sdraiato in terra, mentre i due poliziotti in ginocchio lo esibiscono in stile trofeo di caccia. Questa la foto scattata tra il 1999 e il 2003 e ritrovata dopo anni dall’Fbi durante un’indagine sul comportamento degli agenti. Una foto che nei periodi di scontri e tensione tra la polizia e la comunità afroamericana per gli omicidi dei ragazzi neri ha destato scalpore e alimentato il dibattito sul razzismo.

I due agenti sono Timothy McDermott, licenziato dalla polizia lo scorso ottobre, e Jerome Finnigan, condannato a 12 anni per corruzione e ora in carcere. La foto è spuntata fuori durante un’indagine su Finnegan e il legale di McDermott, Dan Herbert, sostiene che l’immagine non provi nulla: non ci sono prove che l’uomo fosse sotto custodia, né che sia stata scattata contro la sua volontà. Una difesa che però non è bastata ai cittadini americani che si sono indignati, nonostante McDermott abbia chiesto scusa e abbia ammesso che partecipare alla foto sia stato un grosso errore.