Pontida (Bergamo), morti Umberto e Claudio Pavesi: erano nell’ambulanza investita da treno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Novembre 2013 12:12 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2013 13:03

PONTIDA (BERGAMO) – Sono Umberto Pavesi di 79 anni e il figlio Claudio di 49, entrambi di Filago, le due vittime dell’incidente avvenuto intorno alle 10 tra l’ambulanza e il treno sulla linea Bergamo-Lecco tra Pontida e Cisano Bergamasco. Umberto Pavesi fino a 10 anni fa era il titolare di un negozio di parrucchiere da uomo nel centro di Filago. Appena dietro all’ambulanza c’era la macchina guidata dalla moglie di Claudio Pavesi, che non è rimasta coinvolta nell’incidente. E’ invece ricoverato in prognosi riservata l’uomo che era alla guida dell’ambulanza. 

La dinamica dell’incidente. Le sbarre del passaggio a livello si sono alzate all’improvviso, l’ambulanza passa, il treno anche, e lo schianto è inevitabile. Il treno doveva partire alle 9.08 ma ha lasciato la stazione di Bergamo con quindici minuti di ritardo. Pare proprio perché erano stati segnalati dei problemi lungo la linea. Alcuni testimoni hanno detto di aver sentito distintamente la frenata del treno seguita subito dopo dalla sirena. La linea ferroviaria è rimasta bloccata.

Sul luogo dell’incidente è arrivato anche il sindaco di Pontida Pierguido Vanalli che ha commentato: “Ormai è chiaro cosa sia successo. Ora cercheremo di capire il perché di questa tragedia”.

I video di Bergamo News:

Le foto di Bergamo News: