Posta su Facebook la foto del compleanno in prigione. Ma è vietato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2014 14:32 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2014 14:32

LONDRA – Una foto della torta di compleanno postata su Facebook potrebbe costargli davvero caro. Succede quando la foto viene scattata in una prigione di massima sicurezza, la più grande del Regno Unito, e se a postarla è un condannato per omicidio.

Liam Whitnell, riferisce il Daily Mail, non solo aveva aperto un proprio profilo Facebook, cosa vietata nelle carcere britanniche, ma vi aveva anche postato della immagini scattate con lo smartphone, cosa altrettanto proibita, dal momento che i detenuti non possono avere telefonini.

Sul social network Whitnell ha postato la foto della torta di compleanno, con tanto di candeline e immagini dei supereroi disegnate sopra, quella del kebab mangiato a cena, quella della bottiglietta di Coca Cola personalizzata, con sopra il proprio nome.

Il caso è finito sui giornali, la sorella della vittima di Whitnell ha commentato con dolore che suo fratello non potrà mai più mangiare kebab o festeggiare un compleanno e le autorità britanniche hanno garantito che prenderanno provvedimenti. Anche se nelle carceri del Regno Unito c’è un floridissimo commercio illegale di telefonini. Come dimostrano le foto con i compagni di cella pubblicate da Whitnell, non è lui l’unico a possederne uno.