Prato, nella busta paga il bonus di 80 euro: tra parentesi c’è il nome di Renzi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2014 19:59 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2014 19:59

PRATO – La scritta “Renzi” accanto alla voce degli 80 euro di “bonus” voluti dal governo nella busta paga dei circa 700 dipendenti del Comune di Prato. Comune, peraltro, amministrato dal centrodestra. A denunciare quanto accaduto con l’arrivo delle prime buste paga che prevedono il bonus, è stato il senatore “azzurro” Riccardo Mazzoni.

Ai dipendenti comunali di Prato è arrivata on line la documentazione relativa alla busta paga del mese di maggio con la dicitura “Renzi“. E Mazzoni ha immediatamente e con forza segnalato la circostanza: “Accanto alla voce ‘Bonus Dl 66/2014’ che contiene gli 80 euro destinati dal governo ai lavoratori dipendenti, qualche solerte funzionario ha pensato bene di inserire tra parentesi il nome del presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

A due giorni dalle elezioni siamo di fronte ad uno spudorato spot elettorale a favore del governo, e in particolare del Partito Democratico, visto che Renzi è anche segretario di quel partito”. Il fatto è stato segnalato agli uffici comunali e questi, a fine mattinata, hanno provveduto a riconsegnare le buste paghe “corrette”, cioè senza il nome del premier. “E’ stato solo un malinteso – ha spiegato un dirigente del Comune di Prato – abbiamo immediatamente provveduto a cambiare la dicitura, ma vorrei specificare che si tratta di un’azione fatta in buona fede, segnalando il nome dell’autore del provvedimento, che ora è stato comunque tolto”.

Prato, nella busta paga il bonus di 80 euro

Prato, nella busta paga il bonus di 80 euro