Rai. Marcello Foa, strafalcione su Facebook: arriva il presidente con “l’acca” FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 luglio 2018 23:41 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2018 12:09

ROMA – La rivoluzione culturale in Rai annunciata da Luigi Di Maio ha inizio con lo strafalcione di Marcello Foa, il nuovo presidente della Rai indicato.

La sua nomina deve essere votata dalla commissione di Vigilanza e Foa [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] pubblica intanto un post in cui si dice “orgoglioso ed emozionato” per la nomina: “Sono orgoglioso ed emozionato per la nomina a presidente Rai, che è giunta inaspettata nell’arco di pochissime ore. Ringrazio di cuore il primo ministro Giuseppe Conte, i vice premier Matteo Salvini e Luigi di Maio, il sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti, il ministro dell’economia Giovanni Tria per la fiducia accordatami”.

Nel proseguo del post, Foa scrive (l’errore è rimasto per qualche ora poi è stato corretto): “Mi impegno sin’ora per riformare la Rai nel segno della meritrocrazia e di un servizio pubblico davvero vicino agli interessi e hai bisogni dei cittadini italiani”.

Sicuramente si tratta di una svista che però non è di certo passata inosservata in un giorno così importante per Foa, con tutti gli occhi puntati su di lui per la nomina appena ricevuta.

Foa sarà il presidente. Accanto a lui come amministratore delegato ci sarà Fabrizio Salini. La fumata bianca giunge dopo un lungo tira e molla in maggioranza. Di Maio ha salutato orgoglioso l’inizio di “una rivoluzione culturale”. Con le due figure più importanti si completa dunque l’organigramma del prossimo consiglio di amministrazione Rai.

Allievo di Indro Montanelli, Foa è stato per molti anni caporedattore Esteri e inviato speciale del Giornale, quotidiano della famiglia Berlusconi, che però ha lasciato nel 2011.

 

Il post di Marcello Foa

Rai. il post con un’acca di troppo di Marcello Foa