Restauro Galleria Caracci, scoperti “graffitari” del ‘700

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2015 14:27 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2015 14:29

ROMA – Dopo 18 mesi di restauro torna a brillare e ad aprire le sue porte al pubblico la Galleria dei Carracci a Palazzo Farnese a Roma, capolavoro realizzato tra il 1597 e il 1608 dal pittore Annibale, assistito dal fratello Agostino e i loro allievi.

Un’operazione frutto di un lavoro di squadra tra Italia e Francia, finanziato per 800 mila euro dal mecenatismo del World Monuments Fund, piu’ 200 mila dalla Soprintendenza del Polo museale di Roma. Come mostra il video pubblicato da Corriere Tv, durante il restauro della seicentesca galleria sono emersi disegni, graffiti, firme e date di “vandali” del Settecento.  Tra questi anche il celebre caricaturista Pier Leone Ghezzi. 

“Mai come in questo luogo – spiega il ministro dei beni culturali e del turismo Dario Franceschini – si capisce il significato della parola ‘patrimonio dell’umanita”: proprieta’ italiana, sede dell’Ambasciata francese e fondi privati americani. Un’operazione straordinaria che dimostra anche l’eccellenza riconosciuta in tutto il mondo dei nostri restauratori e dell’Istituto Superiore per la conservazione e restauro”.

La Galleria Farnese, con la sua grande volta affrescata, gli stucchi dorati e il Trionfo di Bacco e Arianna, sarà nuovamente aperta da domani, tre giorni a settimana, ed eccezionalmente questo sabato e domenica, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio. Le immagini del restauro (foto Ansa).