Benigni a Renzi: “Tu premier? Io sindaco. Monti lo metterei in Purgatorio”

Pubblicato il 15 Giugno 2012 19:24 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2012 19:25

FIRENZE – Roberto Benigni durante la cerimonia a Palazzo Vecchio nella quale è stato insignito della cittadinanza onoraria di Firenze, scherza di attualità: “Monti? Lo metterei in un bel canto del Purgatorio”.  ”Il Purgatorio – ha detto Benigni – e’ la cantica piu’ dolce, pacata, educata, ed anche la piu’ tecnica e la piu’ riuscita, perche’ tecnicamente perfetta”. “Monti – ha ribadito Benigni – potrebbe stare in un canto del Purgatorio in cui ci sono quegli spiriti tecnicamente perfetti”. Per l’attore e comico toscano ”il Purgatorio porta fuori dallo spread infernale”.  E mette alle strette il sindaco, Matteo Renzi: “Ti candidi si o no? Quando sarai premier vengo a fare il sindaco a Firenze”.

”Renzi – ha scherzato Benigni – mi ha dato la cittadinanza onoraria per farmi pagare l’Imu che è scattata oggi”. ”A ottobre compio 60 anni – ha poi aggiunto – a pelo a pelo per la rottamazione”. Poi prende lo spunto per parlare del Pd: ”Ora alle primarie del Pd c’è la fila: il Salone dei Cinquecento ha preso il nome per il numero dei candidati alle primarie”. E sulla possibile candidatura di Renzi alla premiership si rivolge direttamente al sindaco: ”Tu ci devi dire sì o no, ci pensano tutti. Ci ha pensato anche Balotelli quando nella partita con la Spagna si è fermato ed ha pensato: Renzi si candida o no?”. Perciò Benigni si candida alla poltrona di primo cittadino: ”Quando sarai premier, se si libera il posto, vengo a fare il sindaco, lo faccio volentieri, anche perché vanno di moda i comici. Sono a disposizione”.

La location gli offre il pretesto per scherzare anche sulla polemica per gli esodati: “Sono qui nel Salone dei Cinquecento secondo l’Inps, secondo la Fornero Salone dei 50″.

”Insomma avete capito…”: teatrino di Roberto Benigni alla domanda ”Voteresti Renzi alle primarie del Pd?” fatta da un giornalista nel corso della conferenza stampa.

”Si’ o no? Non cominciare Benigni, io ho detto si’ o no… Ecco voi politici siete molto nebulosi”, ha attaccato l’attore aggiungendo: ”Io e Renzi ci siamo messi d’accordo… io ti do piazza Croce se mi voti alle primarie….ma per votare alle primarie devo avere la cittadinanza onoraria? Se lui diventa premier allora io faro’ il sindaco. La mia stima per Renzi e’ nota, sono anni e anni che ci diamo cittadinanze onorarie a vicenda. Quindi siamo un libro aperto”.

E ancora: ”E’ vero in questo momento si sente l’aria di un grande cambiamento per il Paese… Sarebbe interessante che tutti i voti di quelli che non hanno deciso di votare, piu’ che voti di protesta fossero voti di testa… si sente che qualcosa sta nascendo, che cambiera’ il nostro rapporto con le istituzioni, la nostra vita… quindi persone come Matteo Renzi sono tesori… insomma avete capito o no che voto Matteo Renzi?”, aggiunge ancora Benigni scherzando. ”Io sono per il voto plateale, lo vedrete il giorno che voto”.

(Foto LaPresse)