Roberto Cota, questionario ai torinesi: Per voi sono un problema i campi zingari?

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2014 12:17 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2014 12:26

TORINO – “Per voi sono un problema i campi zingari?“. Questo il tenore delle domande di un questionario che l’ex governatore leghista del Piemonte, Roberto Cota, sta distribuendo ai cittadini della sua città. Il tema è l’immigrazione e le domande, molte delle quali retoriche, sono spesso xenofobe, come osserva giustamente l’Espresso, senza neppure una parvenza politically correct.

Del resto è lo stesso Cota a presentare orgoglioso il questionario sulla sua pagina Facebook, senza mezzi termini:

“Torino è una città dalle due facce, da un lato quella dell’apparenza e dei salotti, dall’altro quella delle periferie e dei quartieri degradati, di cui si cerca di non parlare. Noi vogliamo dare voce a questa Torino dimenticata. Da oggi sottoporremo ai Torinesi un questionario”

“Quale è la prima emergenza del suo quartiere?”, chiede Cota ai torinesi. E le risposte sono tutt’altro che esaustive, per non dire aberranti: la scelta è tra “sicurezza”, “crisi economica”, “immigrazione”, “degrado” e udite udite “campi zingari”.

E ancora: “Lei, come cittadino del Piemonte, si sente discriminato rispetto agli immigrati irregolari?”. Per poi incalzare: “Pensa sia giunto il momento di dire prima i nostri?”.

Fortuna che su Twitter c’è chi la prende a scherzo. “Manca non saprei”, osservano alcuni. Qualcun’altro si spinge oltre il paradosso: “Di chi è la colpa del degrado? Dei negri. Degli zingari. O dei negri zingari?”.

Roberto Cota, questionario ai torinesi: Per voi sono un problema i campi zingari?

Il questionario pubblicato sul sito dell’Espresso