Roma, corteo anti-rom CasaPound contro corteo anti-fascisti: scontri FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Giugno 2015 18:21 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2015 18:58
Roma, corteo anti-rom di CasaPound contro corteo anti-fascisti: scontri

Roma, corteo anti-rom di CasaPound contro corteo anti-fascisti: scontri

ROMA – “Chiudere i campi rom di via Cesare Lombroso e via della Monachina”. E’ quanto chiedono gli attivisti di Casapound, scesi in piazza al fianco dei comitati di quartiere in via Battistini a Roma. La protesta è stata indetta dopo l’incidente avvenuto martedì scorso, quando un’auto pirata ha travolto nove persone e ucciso la filippina Carazon Abordo, 44 anni. Dopo pochi istanti è già scontro con un altro gruppo. In strada vicino alla metro Battistini, sono arrivati anche gli attivisti dei centri sociali e migranti con lo striscione: “Solidarietà per Corazon e per tutti gli immigrati, Casapound sciacalli”

La polizia ha allontanato con una carica un centinaio di manifestanti antifascisti, ai quali era stato chiesto più volte di allontanarsi. Sono volati spintoni e manganellate: il presidio non autorizzato era fermo sul marciapiede, senza intralciare la strada, ma dopo un’ora di slogan e cori le forze dell’ordine sono state costrette ad intervenire per disperdere i manifestanti e allentare la tensione.

Gli antifascisti sono stati respinti su via Mattia Battistini: ora si trovano a 300 metri dalla fermata del bus davanti a cui era stato convocato il sit-in, ben lontani dalla manifestazione di CasaPound che sfila sventolando bandiere tricolore e tartarughe nere, simbolo del movimento di estrema destra. La strada è stata chiusa dai blindati delle forze dell’ordine.

(Foto Ansa)

Video Repubblica Tv