Roma-Lido, cronaca di una giornata di ordinario disservizio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 luglio 2015 13:29 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2015 13:29

ROMA – I pendolari l’hanno ribattezzata “la feccia del male”: parliamo della Roma-Lido, il trenino che collega Ostia con Piramide. Ritardi, treni sospesi, corse che all’improvviso si fermano per imprecisati motivi tecnici, aria condizionata fuori uso in piena estate: questi sono alcuni dei disagi che ogni giorno i pendolari romani sono costretti a subire. E così la “freccia del mare” si è trasformata negli anni nella “feccia del male”.

Tanti i blog, i siti e i forum che ogni giorno riportano i disagi, i ritardi e i problemi sulla tratta Roma-Lido. E sulle linee bus che collegano Piramide con il centro di Roma. Tutto poi è peggiorato dal primo luglio quando le corse sono diminuite a una ogni mezz’ora (Marino promise una corsa ogni sette minuti). Cosa è successo dal primo luglio? La causa di questi – ulteriori – ritardi e rallentamenti sembra essere uno sciopero bianco organizzato dai macchinisti e dagli addetti dell’Atac contro la decisione del sindaco Ignazio Marino di introdurre dei sistemi automatici di rilevazione delle presenze, ovvero il classico badge. Sciopero bianco che si aggiunge ai già tanti disagi che a Roma vanno moltiplicandosi in questi mesi sulle spalle dei cittadini e dei pendolari.

Ecco le prime foto inviate dai nostri lettori per denunciare il degrado e i problemi sulle linee Atac e sulla Roma-Lido. Blitzquotidiano.it si è messo in prima fila per raccogliere e denunciare i disservizi e i disagi che affliggono i cittadini romani. Aspettiamo i vostri racconti, le vostre foto e i vostri video sulle nostre pagine social (Facebook e Twitter). Insieme proviamo a cambiare le cose!