foto notizie

Ruby, Nicole Minetti e le notti del bunga-bunga diventano fumetti

MILANO – Le papi girl, Ruby e le olgettine, le notti del bunga-bunga alias “cene eleganti” ad Arcore, nella casa di Silvio Berlusconi, Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti, e poi il processo, con i botta e risposta tra la pm Ilda Boccassini e gli avvocati Niccolò Ghedini e Pietro Longo e la condanna a sette anni per l’ex premier per prostituzione minorileLa vicenda “Rubygate” diventa un libro a fumetti. Il graphic novel si intitola “Ruby. Sesso e potere ad Arcore”, è firmato dai giornalisti Gianni Barbacetto e Manuela D’Alessandro e con i disegni di Luca Ferrara, edito da Round Robin e sarà in libreria dal 28 febbraio.

Attraverso le strisce a fumetti il libro, spiegano i suoi autori, narra il Rubygate come ”la fine di un’epoca” e come ”il cuore del berlusconismo e del desiderio di molti: sesso, potere e delirio di onnipotenza”.

La vicenda raccontata attraverso i disegni, ma basata nella sua narrazione sugli atti giudiziari (alcuni dei quali riportati nel libro, dove si trova anche una cronologia degli avvenimenti), mostra che nel presunto scandalo delle serate a Villa San Martino, spiegano gli autori,

”ci sono vittime e carnefici, ragazze che si concedono ai desideri del Re e personaggi inquietanti che entrano a corte come amici, pur nuotando in un mondo torbido”.

E poi ancora ”giornalisti e politici, capi di governo stranieri e manager, impresari discutibili e soubrette arriviste”. Dall’ormai famosa notte in Questura, che si concluse con il rilascio di Karima El Mahroug, fino alla sentenza di primo grado, il caso Ruby si potrà conoscere e soprattutto vedere grazie a un fumetto.

Ruby, Nicole Minetti e le notti del bunga-bunga diventano fumetti

La copertina del libro

To Top