Saint Denis, nel blitz ucciso il cane poliziotto Diesel FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Novembre 2015 14:32 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2015 14:32

PARIGI – Fonti della polizia a Saint-Denis, dove è avvenuto il blitz contro il covo della “mente” degli attentati terroristici di Parigi, hanno fatto sapere che un cane poliziotto è rimasto ucciso proprio all’inizio delle operazioni.

L’animale è stato utilizzato all’inizio dell’assalto. Gli agenti l’hanno fatto entrare nell’appartamento ed è rimasto subito ucciso dalla reazione dei terroristi asserragliati con le armi in pugno. Il cane si chiamava Diesel ed era un cane pastore belga di sette anni specializzato nella ricerca degli esplosivi e negli assalti.

per quanto riguarda il blitz, la polizia ha comunicato che si tratta di “un’operazione conclusa” che ha portato alla neutralizzazione di tutti i terroristi. Secondo fonti dell’inchiesta né la “mente” degli attentati di Parigi, Abdelhamid Abaaoud, né il ricercato Abdeslam Salah, sono fra i 2 terroristi morti e le 7 persone fermate. Il giornale belga Derniere Heure sul suo sito, in base a ‘informazioni esclusive’ in suo possesso afferma invece che Abdelhamid Abaaoud sarebbe morto durante il blitz di Saint- Denis.

Su di lui, è circolata per tutta la mattina l’informazione che fosse uno degli ultimi terroristi a restare asserragliato all’interno del covo intercettato prima dell’alba dalle teste di cuoio e dall’ingente dispiegamento di forze dell’ordine che hanno isolato il quartiere alla periferia nord della città. Il bilancio ufficiale a questo punto è due morti, di cui una donna kamikaze che si è fatta esplodere. I feriti, non in pericolo di di morte, si contano sulle dita di una mano tra gli agenti.