Salvini consegna cibo con i City Angels a Natale. Il leader della Lega scambia una signora per una clochard FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Dicembre 2020 16:21 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2020 16:39
salvini scambia donna per clochard

Salvini consegna cibo a Natale con i City Angels. Il leader della Lega scambia una signora per una clochard

Matteo Salvini festeggia il Natale unendosi ai volontari di City Angels che hanno consegto pacchi alimentari destinati ai clochard milanesi.

L’operazione era stata annunciata nei giorni precedenti e in poche ore ha scatenato diverse polemiche che hanno fatto diventare virale su Twitter l’hashtag #salviniclochard. 

Salvini e la gaffe con la donna scambiata per clochard

A suscitare il dibattito è in particolare una foto di Matteo Salvini insieme ad una donna di origine etiope di 77 anni.

La donna non sarebbe una clochard, spiega il figlio della signora che ha pubblicato la foto. Si tratta infatti di una comune cittadina immortalata nel cortile della sua abitazione.

A sostenerlo è stato Micky Tibello della Rete Italiana Antifascista attraverso il suo profilo Facebook.

Come spiega Leggo, a spiegare quanto accaduto è stata successivamente anche la stessa Associazione.

La foto è stata scattata nel giorno di Natale a Milano. Nel post si legge: “Da quando la madre di Michele Tibello della rete italiana antifascista Milano è una clochard? Il club di Salvini ha scattato una foto per mera propaganda politica..I veri clochard sono alla stazione centrale.. Vergognatevi”.

City Angels, il fondatore: “Mi dimetto. Non ci sto in un movimento politicamente schierato”

“Mi dimetto da madrina dei City Angels perché in un movimento schierato politicamente non ci sto”.

A dirlo all’Ansa è Mario Furlan, il fondatore dell’associazione. Furlan polemizza con la presidentessa dell’associazione Daniela Javarone che è stata accompagnata da Matteo Salvini nella distribuzione di pacchi dono agli anziani milanesi.

Un’iniziativa da cui il fondatore dell’associazione, Mario Furlan, ha preso le distanze, spiegando di non saperne nulla.

“Mario continua a dire che non glielo avevo detto, evidentemente c’è stato un fraintendimento” dice la presidentessa degli Amici della Lirica, madrina dei City Angels dal 2004.

“Ma davvero non capisco quale problema ci sia, visto che ci sono decine di foto di Salvini con i City Angels, che hanno sempre ospitato politici di tutti i tipi, da Sala a De Corato”.

“La beneficenza non ha colore politico” sottolinea Javarone, che ogni Natale partecipa a un pranzo per anziani soli, sostituito quest’anno dalla consegna a domicilio causa Covid.

City Angels, la madrina si difende: “Tutti sanno che sono amica di Salvini” 

“Tutti sanno che sono amica di Salvini da quando era un ragazzo, e ora non capisco perché si faccia polemica per questa iniziativa e non per la sua presenza, sempre ieri, al pranzo dell’Opera cardinal Ferrari”.

Con Furlan, “ci siamo parlati, ed è dispiaciutissimo, ma avrei preferito che dicesse che chiunque venga a dare visibilità al nostro lavoro è benvenuto, di qualsiasi colore sia”.

Per quanto riguarda la signora ritratta con Salvini, il cui figlio ha scritto sui social che è stata usata per propaganda, Javarone spiega che “è stata la stessa signora a venirci incontro, era felicissima e ha voluto fare una foto con Matteo”.

“Non l’abbiamo incontrata per caso, era una delle persone cui dovevamo consegnare il pacco e nessuno ha mai detto che era una clochard”.

“Mai più avrei immaginato simili polemiche” conclude Javarone, confessando di essere rattristata per le tante critiche ricevute sui social (fonte: Leggo, Ansa, Facebook).