Salvini e la FOTO con la figlia sul calesse trainato dal pony: animalisti (anche suoi fan) contro di lui

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2020 13:24 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2020 13:32
salvini con la figlia sul calesse

Salvini con la figlia sul calesse trainato dal pony: animalisti (anche suoi fan) contro di lui

Matteo Salvini sul calesse tirato da un cavallo insieme alla figlia. Il leader della Lega criticato ed attaccato dagli animalisti e da diversi sostenitori.

Matteo Salvini pubblica sui social una foto che lo ritrae insieme alla figlia a bordo di un calesse trainato da un cavallo, forse un pony. Il “capitano” scrive ai suoi sostenitori: “Sulla carrozza con la principessa. Buona serata Amici, vi voglio bene!”.

Post innocente giudicato da molti una caduta di stile

Quello che voleva essere un post innocente si è trasformato in una caduta di stile per il leader della Lega.

Lo scopo di Luca Morisi, il regista social del leader della Lega, era quello di presentarlo come un bravo padre di famiglia senza però fare i conti con la presenza di un cavallino e del grande partito trasversale animalista come scrive Il Tempo.

 Salvini è stato subito bersagliato e linciato sia da chi lo detesta, sia da chi lo ama. 

I commenti al post di Salvini

“Esistono persone che come me hanno una idea politica, ma anche un grande grande immenso amore per gli animali. Questa foto mi ha disturbato. Tanti sono i giochi che possono essere fatti con la figlia senza sfruttare gli animali” scrive una utente. “Dopo quello morto alla reggia di caserta avrei evitato…” aggiunge una seconda persona che fa riferimento a quanto accaduto nei giorni scorsi alla Regia di Caserta. 

Povero cavallo. Sarà pure una principessa tua figlia. Ma potevi insegnarle a non usare gli animali per divertimento” è un altro commento che appare su Facebook. ” Hai perso punti, povero cavallino. Gli animali non sono giocattolo per i bambini”.

C’è però chi lo difende: “Ragazzi questi cavalli sono a Forte dei Marmi in una piazza. È un’attrazione per bambini ci andavo pure io 20 anni fa. Sono sotto agli alberi per il fresco di giorno… Andate a vedere chi sfrutta gli animali davvero” (fonte: Il Tempo, Facebook).