Sampdoria-Genoa rinviata per pioggia: Marassi impraticabile FOTO

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 21 febbraio 2015 22:47 | Ultimo aggiornamento: 21 febbraio 2015 22:48

GENOVA, STADIO LUIGI FERRARIS – Con uno stadio Ferraris ridotto più o meno ad una risaia, sotto una pioggia battente e soprattutto annunciata, l’arbitro Rocchi ha deciso di non far disputare il 110.mo derby della lanterna Sampdoria-Genoa.

C’e da scommettere che domani, una volta cessata la pioggia, cominceranno a venir giù polemiche come grandine. E intanto si pensa a quando giocare la partita e tra i club non c’e’ per niente accordo considerando che domani non si può per le pessime condizioni del terreno.

Il presidente del Genoa Enrico Preziosi vorrebbe recuperare la gara già lunedì o al massimo martedì invece che il 4 o l’11 marzo prossimo, mentre la Sampdoria aderirebbe alle proposte della Lega che però non sono ancora state ufficializzate. La cronaca di una partita mai nata comincia più o meno alle 19 quando dopo qualche piovasco, un pò di grandine e il vento che spazzola, al Ferraris cominciano atroci sfottò.

Le coreografie sono penalizzate dalla pioggia: i doriani hanno i palloncini blucerchiati, i genoani stendono lo striscione con il motto del Celtic, e intanto piove sempre di più. Arriva il presidente della Sampdoria Ferrero che cerca il patron del Genoa Preziosi, gli dicono che è già negli spogliatoi. L’arbitro Rocchi torna in campo con i due capitani Palombo e Burdisso e comincia a tirare la palla che si spiaccica inesorabilmente nella pozzanghera. E via così, Rocchi rinvia alle 21 e fissa la dead line per quell’ora.

Negli spogliatoi le squadre scalpitano, Mihajlovic e Gasperini si dice stiano ringhiando. Rocchi torna in campo e ci riprova. Si sente fin dalla tribuna che il pallone fa splash. Si rinvia.

Qualcuno si chiede perchè visto che la pioggia era stata abbondantemente prevista con tanto di allerta 1 non si sia pensato a mettere i teloni a protezione di un campo che come si sa non brilla per solidità del fondo.

E anche il portiere della Samp Viviano si chiede la stessa cosa: “Giocare in queste condizioni è dura, e la decisione è giusta: ma penso che si poteva evitare tutto questo”.

Una polemica destinata a non finire questa sera in attesa che venga confermata, una volta risolta la lite nata tra Genoa e Samp, la data in cui si potrà giocare il derby della Lanterna numero 110.

Ecco le foto dalle immagini televisive di Mediaset Premium, piattaforma del digitale terrestre che ha trasmesso in diretta la gara.