San Cataldo (Lecce), entra col suv in mare per scaricare la moto d’acqua FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Luglio 2020 11:48 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2020 11:48
san cataldo lecce, suv in mare

San Cataldo (Lecce), entra col suv in mare per scaricare la moto d’acqua (foto dai social)

San Cataldo, con l’auto fino in mare per depositare la moto d’acqua. Accade a San Cataldo, frazione marittima di Lecce.

San Cataldo, nell’incredulità generale una persona che deve scaricare in mare la sua moto d’acqua entra direttamente nel mare con il suv e l’annesso carrello.

L’operazione è avvenuta domenica mattina ed è durata pochi minuti.

I presenti sull’ampio tratto di spiaggia libera tra il molo di Adriano e il lido York hanno assistito alla scena con stupore ed hanno scattato delle foto pubblicate sui social. 

Il tutto è avvenuto praticamente a pochi metri dall’ufficio locale marittimo della Guardia Costiera.

La persona alla guida del suv, a quanto pare straniera, secondo quanto racconta Lecceprima, è riuscito a farla franca. 

La vettura è stata portata prima sulla spiaggia grazie ad un varco esistente. Ha poi raggiunto il mare in un punto alto 30 centrimetri viaggiando di retromarcia. Portata a termine la “missione” i turisti,  hanno riportato la macchina sulla strada.

La Guardia Costiera si è recata sul posto dopo le diverse seganalazioni e non hanno trovato più l’auto che nel frattempo se n’è andata via.

Porto Cesareo (Lecce): ingoia amo nel piatto di polpo

All’interno delle polpette di polpo c’era un piccolo amo da pesca.

Un’avvocatessa ha rischiato la vita dopo aver ingoiato l’amo che le ha provocato un’infezione in gola: la donna ha dovuto subire un intervento chirurgico.

Il fatto è accaduto nel novembre del 2019 a Porto Cesareo in provincia di Lecce.

Da questo incidente è nato un esposto in Procura che ha dato vita all’inchiesta per lesioni gravi.

L”inchiesta ha portato a sei persone indagate per l’accaduto: si tratta del titolare del ristorante e del cuoco, ritenuti i responsabili di quell’incidente a tavola (fonte: Lecce Prima, Facebook).