Sandy piega una gru nel cuore di New York: rischio crollo grattacieli

Pubblicato il 29 Ottobre 2012 22:53 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2012 22:55
La gru piegata da Sandy a Manhattan (foto Ansa)

NEW YORK, – Si è afflosciata come se fosse fatta di cartone, piegata dalla furia dell’uragano Sandy. Invece è una gru d’acciaio, montata per costruire il “grattacielo dei miliardari di Manhattan. Grattacielo che ora trema, come gli edifici circostanti.  Ora, infatti, con i fortissimi venti dell’uragano in arrivo, si teme il peggio, perché parte della gru oscilla pericolosamente, e non è più possibile intervenire.

A rischio i grattacieli circostanti, all’altezza della 57.ma strada, tra la Sesta e la Settima Avenue, a due passi da Central Park. Le autorità, accorse immediatamente, hanno evacuato l’area sottostante per il rischio di crollo ma anche i piani alti dei palazzi limitrofi. L’incidente nel cantiere ‘One 57’, questo il nome del lussuoso condominio già ribattezzato il club dei miliardari, non ha causato al momento nessun ferito. La Port Authority, l’autorità alla quale spetta la supervisione delle infrastrutture, rassicura sulle gru e sui cantieri del World Trade Center, situati a Lower Manhattan, una delle zone più a rischio della città.