foto notizie

Festival Sanremo, programma e ospiti. Luciano Ligabue sul palco la prima sera

SANREMO – Sanremo comincia col botto: Luciano Ligabue farà un’apparizione sul palco dell’Ariston già nella serata inaugurale. Lo hanno annunciato lo stesso Fazio in conferenza stampa per la presentazione della 64esima edizione del Festival. Il superospite, atteso per la serata finale di sabato, starebbe pensando ad un omaggio a De Andrè.

Sul debutto però incombe il temuto arrivo di Beppe Grillo, come ha annunciato lui stesso sul suo blog. Da privato cittadino il leader del movimento 5 Stelle ha comprato un regolare biglietto per l’Ariston, ma è quasi certo che la bagarre non mancherà “dentro e fuori il teatro”, ha promesso lui. Fazio dal canto suo però si dice “nient’affatto preoccupato”. Del resto, la satira politica sarà protagonista con Luciana Littizzetto, che affianca Fabio Fazio nella conduzione, e Maurizio Crozza, che torna all’Ariston dopo i fischi dell’anno scorso. Ma ci sarà spazio anche per l’arguzia di Pif: a lui è affidata l’apertura delle serate con il prefestiva. Senza dimenticare il plotoncino di ‘presenter’ dello spettacolo e dello sport, da Kasia Smutniak e Armin Zoeggeler, con l’incognita Francesco Totti. Per i talenti musicali si va da Rufus Wainwright a Stromae, passando per Yusuf Cat Stevens, Paolo Nutini e Damien Rice.

Questa la mappa delle cinque serate:

Si parte martedì 18 con il ritorno all’Ariston di Laetitia Casta, in queste ore alle prese con le prove, e della Raffa nazionale, e con l’annunciata incursione di Grillo. Sul palco i primi sette big, ciascuno con due canzoni, sottoposte al giudizio equamente diviso del televoto e della giuria della stampa. Il brano selezionato per la fase finale sarà annunciato dai ‘presenter’: Tito Stagno, le tuffatrici Tania Cagnotto e Francesca Dallapé, gli attori Cristiana Capotondi e Andrea Bocci, il pallanuotista cubano-italianoAmaurys Perez, Luigi Naldini. Saranno presentate le otto nuove proposte, senza esibizione. L’ospite internazionale è Cat Stevens.

Mercoledì 19 febbraio sfilano gli altri sette campioni. Si esibiscono anche i primi quattro giovani. I due più votati da pubblico e giuria andranno in finale. Ospiti Claudio Baglioni, Gian Antonio Stella (che sarà protagonista di un “editoriale” con Fazio su bellezze e obbrobri del nostro Paese) e Rufus WainWright.

Nella serata di giovedì 20 febbraio i 14 big eseguono i brani rimasti in gara: il televoto determina una graduatoria provvisoria, che peserà per il 25% su quella finale. Spazio poi agli altri quattro giovani, due dei quali andranno in finale. Sul palco salirà anche l’Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice, diretta dal maestro Diego Matheuz, per un omaggio al maestro Claudio Abbado. Ospite Renzo Arbore.

Venerdì 21 Sanremo Club, la serata evento che, in un ponte ideale tra il festival e il Club Tenco, proporrà l’omaggio ai grandi cantautori. In scena Antonella Ruggiero con Una miniera dei New Trolls; Arisa-Whomadewho con Cuccurucucu di Franco Battiato; Cristiano De André con Verranno a chiederti del nostro amore di Fabrizio De André; Frankie Hi-Nrg-Fiorella Mannoia con Boogie di Paolo Conte; Francesco Renga-Kekko dei Modà con Un giorno credi di Edoardo Bennato; Francesco Sarcina-Riccardo Scamarcio con Diavolo in me di Zucchero; Giuliano Palma con I say I’ sto cca’ di Pino Daniele; Giusy Ferreri-Alessio Boni-Alessandro Haber con Il mare d’inverno di Enrico Ruggeri; Noemi con La costruzione di un amore di Ivano Fossati; Perturbazione-Violante Placido con La donna cannone di Francesco De Gregori; Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots-Tommy Lee con Nel blu dipinto di blu di Domenico Modugno; Renzo Rubino-Simona Molinari con Non arrossire di Giorgio Gaber; Riccardo Sinigallia-Paola Turci-Marina Rei-Laura Arzilli con Ho visto anche degli zingari felici di Claudio Lolli, Ron con Cara di Lucio Dalla.

Ma è anche la serata del primo verdetto: il vincitore dei giovani, decretato dal mix tra la giuria di qualità, capitanata da Paolo Virzì, e televoto. Ospiti della serata Enrico Brignano, Paolo Nutini e Gino Paoli.

Sabato 22, per la finale, i superospiti sono Ligabue, Stromae e con ogni probabilità Maurizio Crozza. Sul palco i 14 big, sottoposti a un sistema misto di voto tra giuria di qualità (che peserà per il 50%), televoto (25%) e risultati della serata di giovedì (25%). I primi tre canteranno nuovamente i loro brani e saranno sottoposti a una nuova votazione, tra giuria di qualità e televoto (50%-50%), che decreterà il vincitore.

(Foto Lapresse)

To Top